Home » LA SUA INCREDIBILE STORIA » IL MISTERO, PARTE TERZA

IL MISTERO, PARTE TERZA

L'ultima scommessa

L'ultima scommessa - WOODNS



Ma ora prendiamo in considerazione  

La  parte più interessante ed impressionante del quadro. E cioè quel piccolo cilindro velato d’azzurro che è raffigurato in alto, subito dopo il cancello, e contenente una figura che appare misteriosa ad un osservazione superficiale. Ma dopo un attenta osservazione, però, ci rendiamo conto che si tratta semplicemente di numeri, più  precisamente di un monogramma di cifre. Il segno più palese che  appare, è ancora il nove. Risalta, perché rappresentato in rosso, la seconda e la terza cifra sono più occulte , si tratta del quattro e del due (per comodità le abbiamo evidenziate nelle immagini qui sotto, con colori diversi). La cosa strabiliante è che questi tre numeri collimano esattamente con la data di morte dell’artista. E cioè il 9 con il giorno, il 4 con il mese (aprile) e il 2 con l’ora del decesso. Fatalità o premonizione? Prendendo in considerazione l’ultima ipotesi,  Woodns è stato forse in grado di pronosticare con assoluta precisione il momento della sua  dipartita?
E se così fosse, questa cosa è stata voluta o  solo dovuta al prodotto del suo inconscio? Non lo sapremo mai.  


L’unica cosa certa è che, purtroppo Woodns, è riuscito a vincere la sua ultima scommessa.  

 

IL GIORNO

IL GIORNO - WOODNS

NOVE

IL MESE

IL MESE - WOODNS

QUATTRO

L'ORA

L'ORA - WOODNS

DUE

Umberto Boscolo WOODNS

Umberto Boscolo WOODNS - WOODNS

 

<<< Il mistero dell'ultimo astratto parte II - Conclusione >>> 

Terracina, 10-17 agosto 2019 ,

Terracina, 10-17 agosto 2019 , - WOODNS

Evento da non perdere ! Espongono , Nadia Turella e Giovanna Sacchetti , due artiste contemporanee i cui lavori si ispirano , a svariate tematiche ,imbibite di presente. Argomenti e questioni, di carattere morale ed attuale che pur non volendo, ci riguardano e ci sfiorano da vicino in codesto tempo ed in questo nostro cammino. Nadia , ci guida e ci conduce con le significative e bellissime opere, attraverso mondi antitetici . Terre nelle quali , si contrastano elementi come, l ‘amicizia ed il bullismo , il diritto all’infanzia e la violenza su donne e bambini , il discriminante colore della pelle e la bellezza dei colori di madre natura ed il suo rispetto . Giovanna con i suoi incantevoli lavori ci accompagna e ci guida nel suo mondo fatato, costituito da alberi e figure , da lei definite” angeliche “ che ci parlano delle emozioni ,della solitudine , della rabbia e protestano contro ogni forma di violenza. La sua missiva figurata , ci esorta a comprendere che siamo un tutt’uno e dobbiamo vivere in armonia con tutto,rispettando gli atri esseri. Quindi il messaggio di entrambe racchiuso nel titolo della mostra è ”Oltre “ come un desiderio … Perché c’è sempre speranza che tutto migliori. F.B.W.

WOODNS