Dedicato al mio "Cavalletto Rosso"

Dedicato al mio "Cavalletto Rosso" - WOODNS


UMBERTO BOSCOLO WOODNS  (Rovigo, 5 marzo 1932-Como, 9 aprile 2008) è stato un pittore italiano conosciuto a Como, sua città adottiva, ma in particolar modo in Svizzera, nel Canton Ticino, dove si trovano la maggior parte delle sue opereE' considerato come l’ultimo Maestro di    strada del Novecento.


          

... Amava ritrarre ...

... Amava ritrarre ... - WOODNS


... Amava ritrarre soprattutto i vecchi edifici delle città, quelli più antichi. Chiese, borghi , e più di ogni altra cosa le vecchie corti. Scorci dove il tempo era passato inesorabile, dove il colore dei materiali e il vociare sommesso degli uomini erano stati soffusamente conservati solamente nei ruderi.  Ma  lui con la sua matita magica, gli ridonava la vita, ricreando la luce antica...



  

.. Non fu mai ...

.. Non fu mai ... - WOODNS

"Non fu mai un vero e proprio ritrattista. Ma, in controtendenza, gli esperti d'arte giudicano i suoi ritratti, tra tutte le opere che ci ha lasciato, le più sublimi"

  

Il monogramma ed il suo arcano...

Il monogramma ed il suo arcano... - WOODNS

  "Il monogramma: un piccolo particolare dell'ultimo astratto, nel quale si racchiude tutto il fascino ed il mistero, di quest'ultima , enigmatica ed inquietante opera"

 

 

 

  

L’amore...

L’amore... - WOODNS

 

L’amore per l‘acquerello fu un vero e proprio colpo di  fulmine...

 

 

  Leggi la sua incredibile storia  >>>> 

 

Naviga nell'arte , visita le spettacolari pagine , dedicate ad un élite di artisti contemporanei  >>>> 

News of the artists activity

 

Terracina, 10-17 agosto 2019 ,

Terracina, 10-17 agosto 2019 , - WOODNS

Evento da non perdere ! Espongono , Nadia Turella e Giovanna Sacchetti , due artiste contemporanee i cui lavori si ispirano , a svariate tematiche ,imbibite di presente. Argomenti e questioni, di carattere morale ed attuale che pur non volendo, ci riguardano e ci sfiorano da vicino in codesto tempo ed in questo nostro cammino. Nadia , ci guida e ci conduce con le significative e bellissime opere, attraverso mondi antitetici . Terre nelle quali , si contrastano elementi come, l ‘amicizia ed il bullismo , il diritto all’infanzia e la violenza su donne e bambini , il discriminante colore della pelle e la bellezza dei colori di madre natura ed il suo rispetto . Giovanna con i suoi incantevoli lavori ci accompagna e ci guida nel suo mondo fatato, costituito da alberi e figure , da lei definite” angeliche “ che ci parlano delle emozioni ,della solitudine , della rabbia e protestano contro ogni forma di violenza. La sua missiva figurata , ci esorta a comprendere che siamo un tutt’uno e dobbiamo vivere in armonia con tutto,rispettando gli atri esseri. Quindi il messaggio di entrambe racchiuso nel titolo della mostra è ”Oltre “ come un desiderio … Perché c’è sempre speranza che tutto migliori. F.B.W.

WOODNS