Home » Curiosità » Curiosità

Curiosità

Intervistato nel 1989, sulla salvaguardia del verde cittadino

Intervistato nel 1989, sulla salvaguardia del verde cittadino - WOODNS

 

 

Per chiudere  ,la parola ad un pittore - Umberto Boscolo – uno che col verde e che con i colori della natura in genere ha un vero “ feeling  ”: << Il paesaggio di Como è incantevole ed il verde è il colore dominante ; è , piuttosto il centro  città che risente maggiormente di questo problema , anche perché gli spazi su cui agire sono molto ridotti ; io proporrei  un intervento degli amministratori pubblici  a sostegno dei privati: così si potrebbero abbellire con piante e fiori i balconi e le strade del centro , nonché i bellissimi cortili che molte vecchie case conservano >> .

Lo stralcio di una lettera della zia Gina, nel periodo turbolento del gioco

Lo stralcio di una lettera della zia Gina, nel periodo turbolento del gioco - WOODNS

 

Rovigo  10 – 5 – 1971

 

Carissimo Umberto,

ho ricevuto la lettera di Carla et ho inteso che tu oggi inizi il tuo lavoro.Mi  rivolgo con questa mia a te perché sento il dovere di dirti ancora due parole buone ; sai , i consigli non vanno mai male ; fanno bene anche a noi  , anche se siamo anziani _ Volevo dirti che desidero seguirti e sapere spesso di te onde godere con te

del tuo ritorno al bene_  Mi raccomando non stracciare le mie lettere , ma leggile bene e meditale .

Io so che tu desideri  redimerti

e puoi col tuo lavoro mettere a posto

le tue mancanze ;  non dubitare però , perché , se farai bene , io ti aiuterò …

L'origine del nome d'arte

L'origine del nome d'arte - WOODNS

 

 

 

 

Nella seconda metà degli anni Settanta iniziò a firmare le sue opere con lo pseudonimo di Woodns. Accadde che, in uno dei primi giorni nei quali si approcciava al ritratto, si piazzasse con cavalletto e sedia ai giardini sul lungolago di Como, e lì gli si avvicinasse un inglese che si fece ritrarre. Questi conosceva molte bene la lingua italiana. Il pittore allora non esitò a chiedergli come si traducesse la parola "ritratto" in inglese: per poterla poi scrivere sulla sua cartelletta, utilizzata spesse volte come cartellone pubblicitario. E che, ovviamente, con una scritta in inglese avrebbe attirato così anche l'attenzione degli stranieri.  Il britannico gli rispose dicendogli " portrait ", con la promessa che a dipinto terminato l'avrebbe scritta su un foglietto. A ritratto finito, dal canto suo, l'inglese, osservò la firma del pittore, e disse: " Woodns ", spiegando che nella sua lingua la parola "Boscolo" si poteva tradurre così (anche se, per la verità, con una piccola storpiatura in quanto, tra italiano e inglese, woods è la traduzione di bosco). Quel giorno, comunque, Umberto Boscolo, ormai... diventato Woodns, tornò a casa  con una nuova  scritta  sulla cartelletta ed un'inedita parola incisa nel cuore. VERBO che fece per sempre suo.


Boscolo - Dall’araldica: casata che assunse questo nome in quanto abitanti di un  piccolo bosco nei pressi di Sottomarina  di Chioggia

ALL’ ATTENZIONE DEGLI, ARTISTI DEL SITO !!!

ALL’ ATTENZIONE DEGLI, ARTISTI DEL SITO !!! - WOODNS

COMUNICATO IMPORTANTE ,per voi da parte mia ... Vi invito a leggere ! (CLICCA SULLA FOTO) F.B.W

WOODNS